Stati di connessione in tempi di disconnessioni

In questi giorni di reclusioni, il mondo riesce a tenere i fili della comunicazione attraverso molteplici piattaforme. Dai social ai software di videochiamate. Dal più comune Skype a piattaforme didattiche. Ad esempio, l‘Università di Napoli Federico II in pochi giorni ha portato online tutta la sua offerta didattica, compresi esami e sedute di laurea. E anche…

Ci estingueremo e sarà colpa di Barbara D’Urso

Ero in un bar.Non ricordo granché, a parte lui.Aveva degli occhiali curiosi, tondi, sottili.Era magro, tanto magro da pensare fosse malato e infatti lo pensai.E ad ogni modo non di quella malattia che ti consuma le ossa, le carne, le frattaglie. No, di quelle malattie che ti entra nella testa e ti devasta l’anima.Bello era…

Organizzare il Sabato sera negli anni 2000.

La scemità di Salvini di bussare al citofono per chiedere se il tunisino nel palazzo fosse spacciatore (che è un po’ come se uno andasse a casa di uno a caso e chiedere “scusi, ma lei è – domanda a caso – ha rubato 49 milioni d’euro?”), mi ha fatto ricordare quella forma di stalkeraggio…

«SELFIE», UN RACCONTO GIUSTO, AL MOMENTO GIUSTO

pubblicato su il Punto WebMagazine Il film documentario, dopo il giro del mondo e ottenuto tanti applausi, è tornato a Napoli per la rassegna AstraDoc – Viaggio nel Cinema del Reale. Pietro e Alessandro non sono due ragazzi come tanti. Dipende da come li osservi. Pietro e Alessandro sono due ragazzi del Rione Traiano, uno di quei rioni di cui…

Gli ultimi saranno gli ultimi

“Uno dei problemi che ho è che non so farmi voler bene, tipo come fanno gli altri. Il fatto è che io riesco a stare bene anche da sola. Magari con un libro e con una sigaretta, ci stavo pure bene. Dico stavo, perché adesso non fumo nemmeno più. Deve essere così. Il problema è…

“You”, il narratore disonesto

pubblicato su il PuntoMegazine il 6 Gennaio 2020 “You”, storia di uno psicopatico che, per “amore”, per “lei”, finisce sempre per sporcarsi le mani di sangue. “Lei, la sola cosa che vorrei” cantava Charles Aznavour e potrebbe fare da colonna sonora, non senza ironia, alla serie TV “You”, storia di uno psicopatico che, per “amore”,…

Sono volgare e so che nella vita suonerò

Mi sono sentito come quando morì mio zio. Forse perché, fisicamente, mio zio mi ha sempre ricordato Pino Daniele.Tra l’altro, l’orario è stato anche più o meno lo stesso.2 e 30 più o meno: chissà com’è che non riuscivo a prendere sonno. Non era semplice insonnia, ma una specie di arteteca. Nel letto, dal cellulare,…

Xmas Carogn (Natale a Casa Candela)

All’improvviso, si sentì male il nonno. In studio, Fighetti era svenuto dopo che dalla regia gli avevano dato la notizia che qualcuno s’era fatto esplodere fuori al Senato. Erano morti tutti i politici presenti quel giorno più due turisti che volevano vedere la facciata novecentesca di Palazzo Madava. Totale delle vittime: 6.Ci facemmo tutti il…

Il telo dietro Peter Pan

«Io sono la giovinezza, io sono la gioia» rispose Peter a caso. «Sono l’uccello appena uscito dall’uovo». Peter Pan ha due storie. La prima è di James Matthew Barrie. A 14 anni, il fratello David, il figlio su cui la madre aveva riposto molte speranze, muore in un incidente di pattinaggio.Per la disperazione, smette di…